L’alchimia della lavanda che colora le Langhe

Una cosa sulla quale mi piace sempre insistere è la qualità del profumo della nostra lavanda! Sono io la prima a stupirmi ogni volta… e sempre il ricordo va al mio primo raccolto, alla prima volta che l’ho sgranata, all’orgoglio reverenziale che ho provato nel sentirmi parte di un disegno, fatto di natura, aria, sole, vento (tanto vento!) e libertà! Probabilmente, provenendo da una città, si hanno recettori più sensibili a qualcosa che sia profumato e non artefatto. Ma il riscontro avuto in questi anni da quanti hanno testato un cuscinetto ripieno delle magiche spighette è decisamente positivo!